Giocare tutti, nessuno escluso - Giornata Mondiale del gioco

Il 28 maggio è la giornata mondiale del Gioco, l'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza ha lanciato la campagna nazionale "Giocare tutti, nessuno escluso", attivando per la giornata del 28 maggio laboratori di gioco e/o di lettura ad alta voce per bambini e ragazzi con disabilità con la presenza di coetanei.

Fondazione Sospiro ha deciso di aderire all'iniziativa promossa dal Garante.

 

Il GIOCO è per eccellenza l’attività che i bambini spontaneamente utilizzano per conoscere, imparare, condividere, imitare e sviluppare abilità sociali: in un solo concetto: CRESCERE.

Diversamente, i bambini con disabilità del neuro sviluppo presentano talvolta altre caratteristiche. Possono apparire interessi particolari per alcuni dettagli del gioco, le attività che spontaneamente propongono sono ripetitive o stereotipate, la capacità di immaginazione spesso è assente e gli interessi appaiono bizzarri e pertanto poco condivisibili con i compagni, riducendo molto le opportunità di inclusione e condivisione non solo a scuola o al parco ma frequentemente anche con i fratelli.

Anche i tempi sono disarmonici, infatti alcuni si intratterrebbero per ore in solitudine e potrebbe diventare difficile distoglierli dal gioco preferito, altri invece, solo per pochi attimi.

Ciò non significa però che non lo possano imparare.. anzi!

Promuovere il gioco come volano per insegnare abilità sociali, autonomia, capacità adattive diventa pertanto fondamentale e per questo motivo, l’Ambulatorio Minori di Fondazione Sospiro offre occasioni di apprendimento sia per i bambini e i ragazzi che per il loro familiari con azioni differenti come:

  • accogliere mamma e papà durante il trattamento e condividere giochi e strategie educative per ampliare i repertori di interesse che potranno poi generalizzare a casa;
  • coinvolgere i fratelli dedicando sessioni di gioco all’interno delle attività ambulatoriali oppure a domicilio;
  • proporre gruppi di parent training specifici sul gioco dove affrontare insieme le criticità, provare a strutturare momenti ludici a casa e raccontare le fatiche e i successi in presenza di altri genitori, discutere e commentare insieme le video riprese di alcuni momenti a casa.
  • partecipare ai gruppi di gioco insieme ad altri bambini e genitori per condividere con spontaneità  i giochi e divertirsi insieme, generando confronto e scambio e arricchendo così maggiormente la proposta.

 

Queste offerte vengono periodicamente presentate ai familiari e consapevoli che ogni bambini e ogni genitore ha un proprio bagaglio di esperienza e di competenza ogni percorso, sebbene simile, presenta la propria originalità nel rispetto della storia di apprendimento di ognuno. Per questo motivo, oltre ad essere un’opportunità arricchente per la coppia genitoriale e per i bambini lo è sempre anche per i terapisti coinvolti.

A tale proposito il 28 maggio 2019, giornata mondiale del gioco, la Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza  promuoverà iniziative di inclusione dal tittolo “giocare tutti, nessuno escluso”e l’Ambulatorio Minori vi parteciperà concludendo un percorso formativo di partent training genitori - figli con attività di gioco da condividere tutti insieme.

 Non resta pertanto che augurare a tutti un buon divertimento!

Laura Alzani - Coordinatrice Ambulatorio Minori Fondazione Sospiro

condividi su: 

Ⓒ Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro Onlus

Piazza della Liberta, 2 - 26048 Sospiro (CR)

Tel. 0372 6201 - Fax 0372 620 299 - C.F. 80004030195 P.I. 00385470190

fondazione@fondazionesospiro.it - PEC: fondazionesospiro@raccomandata-ar.com

Copyrights 2015 - FONDAZIONE ISTITUTO OSPEDALIERO SOSPIRO - Tutti diritti riservati - Privacy Policy

 

By IT-Impresa