Il programma riabilitativo ed il progetto di vita

Tutte le persone inserite all’interno dei servizi della Fondazione Sospiro hanno un Fascicolo Personale all’interno del quale è presente un progetto ed un programma individualizzato.

Nell’ambito delle residenze del polo per l’età adulta tale progetto assume le caratteristiche del progetto di vita. Tale progetto viene costruito grazie ad un attento bilancio ecologico che vede coinvolti, oltre alla equipe di cura, anche il disabile, attivamente interrogato mediante l’assessment delle proprie preferenze e valori, i familiari e le figure di sostegno giuridico. Il progetto di vita, che ha in genere una validità attorno ai cinque anni, rappresenta la cornice di significato entro cui vengono inscritte le specifiche azioni e gli obiettivi che compongono il programma di intervento individualizzato, che rappresenta un documento che cerca di declinare nell’ambito di un anno solare, parte dell’itinerario contento nel progetto di vita. Attualmente tutta la documentazione abilitativa, sanitaria ed assistenziale è supportata da uno specifico programma informatico progettato ad hoc per potere rendere più agevole e fruibile il complesso della documentazione prodotta (CBA).

La documentazione presente nel fascicolo individuale della persona è molto articolata e copre tutti gli ambiti che vanno dalla valutazione all’intervento:

  • Anamnesi
    • Scheda anagrafica
    • Patologia e problemi
    • Anamnesi sanitaria
    • Anamnesi infermieristica
    • Anamnesi sociale
  • Assessment
    • Scheda C.I.R.S
    • esame obiettivo
    • Assessment infermieristico
    • Assessment multidisciplinare
    • assessment delle preferenze e dei valori
  • Bilancio ecologico di vita
  • Progetto personale di vita  
  • Programma di intervento
  • Diario personale multidisciplinare
  • Terapia farmacologica
  • Parametri sanitari
  • Esami di laboratorio

Per quanto riguarda il progetto ed il programma abilitativo per i minori inseriti all’interno del polo per l’età evolutiva il carattere assunto è decisamente e, necessariamente, più fortemente orientato sul versante abilitativo.

Anche in questo fascicolo la parte dell’assessment è decisamente cospicua e viene  effettuata con i seguenti strumenti:

  • PEP-3 di Eric Schopler, Ph.D., Margaret D. Lansing, Robert J. Reichler, M.D., and Lee M. Marcus)
  • VB. MAPP (Verbal Behavior Milestone Assessment) (Mark L. Sundberg ed italiana a cura di  P. Moderato, C. Copelli)
  • Le Vineland Adaptive Behavior Scales di S.S. Sparrow, D.A. Balla e D.V. Cicchetti.
  • La Aberrant Behavior Checklist (ABC)  sviluppata da Aman, Singh, Stewart e Field

Per quanto attiene il progetto ed il programma di intervento propriamente detto gli outcome sono declinati in modo diverso a seconda dell’età del minore.

Outcomes 1-3 anni
Outcomes 3-11 anni ( materna, elementare)
Outcomes 12-16 anni (medie e superiori)
Azioni verso la famiglia
Azioni verso la scuola

Ⓒ Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro Onlus

Piazza della Liberta, 2 - 26048 Sospiro (CR)

Tel. 0372 6201 - Fax 0372 620 299 - C.F. 80004030195 P.I. 00385470190

fondazione@fondazionesospiro.it - PEC: fondazionesospiro@raccomandata-ar.com

Copyrights 2015 - FONDAZIONE ISTITUTO OSPEDALIERO SOSPIRO - Tutti diritti riservati - Privacy Policy

 

By IT-Impresa