Pierina, cent’anni e più forte anche del Covid

03 Novembre

Pierina, cent’anni e più forte anche del Covid

Nata a Sesto, dal 1969 vive presso la Fondazione in Rsd. Lo scorso anno ha superato il virus.

SOSPIRO Pierina Volpari, ospite di Fondazione Sospiro, nella residenza sanitaria per disabili, ieri ha spento 100 candeline. Dopo aver lottato contro il Covid lo scorso anno, e aver vinto, ieri ha raggiunto il secolo di vita. Un traguardo straordinario, che attesta l’attenzione con cui medici, infermieri e operatori della struttura rivolgono non solo a l l’aspetto intellettivo ma anche a quello fisico delle persone con disabilità. Arrivare al secolo di vita, nonostante la disabilità che accompagna Pierina dalla nascita, è davvero un evento straordinario che, a memoria, nessuno ricorda sia mai accaduto all’interno delle residenze per disabili della struttura. Volpari, nata il 18 ottobre 1921 a Sesto Cremonese, originaria di una famiglia contadina, di origini molto umili, è rimasta a casa accudita dai parenti sino al 1969, anno in cui è stata trasferita in Fondazione. L’aggravarsi delle sue condizioni hanno costretto i suoi cari a prendere questa decisione e da allora è residente nella Rsd 4 B. Ieri mattina, tante persone che condividono con lei il nucleo abitativo hanno voluto festeggiare questo momento. Presenti il presidente Giovanni Scotti, il direttore generale Fabio Bertusi, il direttore del dipartimento delle disabilità Serafino Corti, la coordinatrice della Rsd 4B Monika Szewczyk con medici, infermieri e operatori e la tutrice (dal 2015) Elisa Pagliari. «Da oltre 50 anni – ha detto Scotti – i nostri operatori hanno donato affetto, amore e cure a Pierina. Le sue origini sono legate ad un mondo antico, contadino che ha sempre portato con sé. Grazie a tutti per quanto state facendo per lei». Al termine il presidente ha consegnato un mazzo di fiori alla festeggiata. Infine la tutrice ha voluto ringraziare fondazione «per la cura e l’attenzione che hanno consentito a Pierina di raggiungere questo traguardo. Una donna dalla fibra forte e che non si arrende, nonostante lo scorso anno si sia ammalata di Covid è riuscita a vincere anche questa ennesima prova». Al termine dei discorsi, con la musica di sottofondo, sono iniziati i festeggiamenti. E tra un applauso e un brindisi, si è proceduto al taglio della torta.

Potrebbero interessarti:

03 Aprile

CALL FOR PAPER – CONVEGNO NAZIONALE SULLA QUALITA’ DELLA VITA PER LE PERSONE CON DISABILITA’

Il convegno sulla qualità della vita per le persone con disabilità promosso da Fondazione Sospiro Onlus...

Leggi di più

20 Marzo

NUOVI MASTER ABA! PRIMO E SECONDO LIVELLO

AMICO-DI e FONDAZIONE SOSPIRO promuovono due percorsi MASTER in APPLIED BEHAVIOR ANALYSIS (ONLINE SINCRONO e ASINCRONO),...

Leggi di più

12 Marzo

19° CONVEGNO NAZIONALE SULLA QUALITA’ DELLA VITA PER LE PERSONE CON DISABILITA’

SAVE THE DATE - 5 - 6 SETTEMBRE 2024 NUOVE SFIDE Fissate le date del 19°...

Leggi di più

Copyrights 2024 - FONDAZIONE ISTITUTO OSPEDALIERO DI SOSPIRO - Tutti i diritti riservati - Termini e Condizioni - Cookie Policy